21 GENNAIO 2020 / Anteprime

Architetto dove vai, se l'Artigiano non ce l'hai?

Gli architetti non sono più autosufficienti nel Regno Occidentale, c'è bisogno di qualcuno che faccia il lavoro sporco, c'è bisogno degli Artigiani.

Il meritato successo di Architetti del Regno Occidentale, ha fatto sì che la Garphill Games e il buon Shem Phillips pensassero a incrementare la sua vita ludica con una espansione. E da grande fan del titolo, non posso che esserne contento.

Da qualche mese è disponibile la prima versione del regolamento, e grazie ad esso ho scoperto quali saranno le novità che questa espansione si porterà dietro. Oltre ad alcune novità nel motore del gioco, verrà anche introdotta la possibilità di giocare in 6 giocatori, grazie ad una nuova plancia e a dei nuovi token color arancio.

Il gioco dovrebbe uscire tra febbraio e marzo 2020 e sarà interamente localizzato da Fever Games. Il prezzo si aggirerà intorno ai 30€.

I nuovi componenti

All'interno della scatola dell'espansione troveremo parecchi nuovi componenti, ed in particolare:

  • 2 segnalini giocatore arancio (percorso cattedrale e punti reputazione)
  • 20 lavoratori arancio
  • una nuova plancia Walaric per il giocatore arancio
  • 6 artigiani nei 6 colori giocatore
  • 6 riassunti, uno per giocatore con alcune novità del gioco
  • una plancia per sostituire la vecchia Sede delle Corporazioni
  • una carta per sostituire l'azione centrale del mercato nero
  • 12 nuove carte Edificio (identificabili da una comoda icona)
  • 12 nuove carte Apprendista (identificabili da una comoda icona)
  • 24 carte mestiere (in inglese craft - la traduzione è, per il momento, opera mia)

Due nuove scelte alla Sede delle Corporazioni

Come riportato dalla plancia che verrà posizionata sopra al tabellone, nell'angolo in alto a sinistra, oltre alle azioni di costruzione edifici o cattedrale, questo nuovo slot permetterà anche di acquisire le carte mestiere. Questa nuova tipologia di carte, selezionabili da una mercato di 4 carte, permetterà di abbellire i nostri edifici o di fornire di attrezzi i nostri apprendisti, fungendo da carta miglioramento.

Questo sarà possibile perché le carte presentano una doppia abilità nella parte alta e nella parte bassa delle stesse. Quando le acquisiremo, potremo quindi decidere la loro collocazione: se come abbellimento di un edificio già costruito (con extra costo di 5 monete, di cui 2 in tasse) o come rinforzo per i nostri apprendisti.

Nel primo caso sfrutteremo la parte alta della carta, altrimenti utilizzeremo le abilità nella parte bassa. Questo permetterà di creare una pletora di mix abbastanza numerosa, considerando che ogni carta già presente potrà essere combinata con altre 24 carte.

Inoltre le carte mestiere acquisite daranno ulteriori punti a fine partita: un numero arbitrario, riportato sulla carta se usate come abbellimenti oppure secondo una tabellina a crescita esponenziale se usate come attrezzi.

La spiegazione di come le nuove carte genereranno punti a fine partita.

Questa carta per esempio permetterà:

  • se piazzata su un edificio ci farà eseguire di nuovo l’azione immediata dell’edificio e garantirà 2 punti a fine partita
  • se piazzata su un assistente, lo renderà multi-funzionale per la costruzione di ulteriori edifici. 

E' il loro momento: benvenuti Artigiani

Ogni giocatore guadagna un nuovo lavoratore, chiamato appunto Artigiano, leggermente più grande dei 20 lavoratori iniziali standard. Utilizzando questo lavoratore al posto di uno tradizionale otterremo ben 2 vantaggi:

  • la forza dell'azione sarà doppia in quanto l'artigiano conta come due lavoratori
  • se l'azione scelta obbligherà a diminuire la Reputazione, l'Artigiano permetterà di limitare la perdita di 1 punto (al Deposito Tasse per esempio si perderà solo un punto Reputazione)

Attenzione però che gli Artigiani potranno essere catturati e imprigionati come gli altri lavoratori ma non potranno essere utilizzati nella Sede delle Corporazioni, anche perchè non sarebbe una buona mossa quella di sacrificarli.

Altre piccole novità

Apprendista all'avvio

I giocatori iniziano la partita con un apprendista già arruolato. La selezione avverrà dalla plancia, in ordine invertito dall'ultimo giocatore al primo.

Walaric

Il nuovo personaggio, Walaric, ha come bonus personale quello che il suo artigiano conta come 3 lavoratori.

Possibilità di scartare gli apprendisti indesiderati

Sulla nuova plancia della Sede delle Corporazioni è presente una ulteriore icona. Al raggiungimento di essa, gli Apprendisti con il valore più basso verranno scartati.

Ritengo questo accorgimento molto utile per far ruotare gli Apprendisti nel caso nessun giocatore fosse interessato ad acquistare quelli disponibili.

(Nessuna) novità in caso di 6 giocatori

  • la partita avrà la stessa durata in caso di 5 o 6 giocatori
  • in 6 le carte ricompensa non saranno 13 come da regolamento (2 per giocatori più 1) ma rimarranno comunque 11

Considerazioni finali e personali

Devo fare outing: non sono un fan delle espansioni e ne conosco davvero poche che valga la pena possedere.

Devo però ammettere che la possibilità di combinare le carte Mestiere con gli Edifici o gli Apprendisti, potrebbe essere una meccanica che da nuova linfa a questo Architetti, che devo ammettere di aver consumato.

Spero comunque che il gioco mantenga quella sua leggerezza che me l'ha fatto tanto apprezzare e che l'espansione non vada a rovinare quel bilanciamento che è uno dei punti di forza di Architetti.

Io nel dubbio non me la farò scappare.

Avatar di Alberto

Alberto

Programmatore e grande appassionato di eurogame. Scrive per testate di gioco e di programmazione. Ha sviluppato alcuni giochi per BGA nonostante non ami troppo giocare online.